Gallipoli

La cittadina di Gallipoli, conosciuta come Perla dello Ionio, si divide in due parti: quella più antica o “città vecchia”  su una piccola isola collegata alla zona più moderna, il “borgo nuovo”, sul promontorio retrostante, da un ponte in muratura. Le antiche mura che proteggevano l’isola sono state oggi ridimensionate nell’attuale strada panoramica. La città vecchia è attraversata da numerosi vicoli pittoreschi su cui si affacciano case in tufo dipinte a calce caratterizzate dalle logge e dai balconcini fioriti.

Gallipoli nel Salento, Puglia.

Gallipoli negli ultimi anni è diventata una meta turistica molto ambita da italiani e stranieri, ma anche molto discussa nei fatti di cronaca che riguardano gli eccessi del divertimento estivo, spesso con esagerazione. La storia della città è molto lunga e complessa, fin dalla fondazione dai Messapi passando per le varie dominazioni Romana, Bizantina, Saracena, Normanna, Aragonese. Questo ricco patrimonio si riflette nelle bellezze storico-artistiche che si possono ammirare in particolare nelle strette stradine della citta vecchia, di chiara impronta mediterranea: il castello medievale, decine di chiese, antichi palazzi e monumenti rappresentativi.

Cosa vedere a Gallipoli

Il Castello Angioino, su pianta quadrangolare, rinforzato in seguito dagli Aragonesi da imponenti bastioni, fu costruito tra il XIII ed il XIV secolo e si erge a protezione del seno del Canneto, il porto vecchio di Gallipoli in cui trovano riparo le paranze ed i pescherecci dei pescatori. Fino agli inizi del Cinquecento l’antica Kale Polis era collegata alla terraferma solo con un ponte levatoio e protetta da un fossato, che poi vennero completamente interrati unendo le due sponde. Sulla sponda orientale si trova la Fontana greca, di ispirazione ellenistica e risalente al periodo imperiale romano, ma sicuramente rimaneggiata in epoche successive, sui cui lati sono abilmente scolpite scene legate ai miti classici.

La cattedrale di Gallipoli, dedicata a S. Agata, fu terminata alla fine del XVII secolo nello stile tipico del Barocco leccese: è contraddistinta dalla parte superiore della facciata in carparo, dall’interno a croce latina e dal colonnato fregio. All’interno si trova un’ampia collezione di tele di pittori gallipolini e napoletani. Non mancano le reliquie di santi in grandi teche. Di grande rilievo è anche la Chiesa della Purità o di S. Maria della Purità dell’antica Corporazione degli Scaricatori di porto, che nasconde dietro una facciata semplice e scarna, un interno vivacizzato da dipinti del Seicento e Settecento di grande pregio e un insolito, per il Salento, pavimento in maiolica.

Il Museo Civico di Gallipoli si trova proprio nel cuore del centro storico, a pochi passi dalla Cattedrale. Oltre ad una grande collezione artistica ed un vasto numero di reperti archeologici e storici, si trovano anche curiosi ritrovamenti, come lo scheletro di una balenottera di circa 20 metri che fu pescata a Gallipoli nel 1884.

Altre antiche chiese da visitare nella Gallipoli storica? La Chiesa dell’Immacolata è stata costruita nella seconda metà del ‘700 e conserva nella sua sacrestia un pregiato organo costruito nel 1759 a Napoli, oltre ad interessanti tele pittoriche. La Chiesa di S. Chiara risale alla fine del ‘500 ed anche questa, come quella della Purità, ha una particolare pavimentazione in maiolica, insieme ad importanti tele che raffigurano vari santi. Ancora molte altre tele di grande valore artistico si possono ammirare nelle Chiese del Carmine, di S. Domenico al Rosario, della Madonna degli Angeli, di S. Francesco di Paola e di S. Teresa d’Avila, tutte racchiuse nell’isoletta storica di Gallipoli e realizzate nel corso di diversi secoli.

Passeggiando per le strette stradine del vecchio abitato di Gallipoli è piacevole osservare i vari antichi palazzi nobiliari come Palazzo Balsamo e Palazzo Pirelli (divenuti entrambi dimore di pregio in cui è possibile soggiornare per una vacanza a Gallipoli davvero unica), il Palazzo del Seminario, la Torre dell’Orologio ed il Teatro Garibaldi. Oltre alle spiagge cittadine, visita la magnifica costa racchiusa nella baia di Gallipoli fino ad arrivare a Punta Pizzo, dove si trova anche la torre costiera del ‘500 Torre del Pizzo, godendo di un mare cristallino in un ambiente di elevato interesse turistico.